Strada dei Vini D.O.C. Lison Pramaggiore

loghi istituzionali
primo piano di un grappolo di uva bianca

Strada dei Vini DOC Lison Pramaggiore: Incontro per gli operatori della ristorazione e del turismo

Qualità e innovazione per lo sviluppo del turismo enogastronomico nel Lison Pramaggiore

“E’necessario lavorare sull’offerta per sviluppare un turismo con un forte potenziale economico”

Giovedì 5 luglio alle ore 18.00 presso la Mostra Nazionale Vini di Pramaggiore (Via Cav. di Vittorio Veneto 13), si terrà un incontro organizzata dalla Strada dei Vini DOC Lison Pramaggiore per presentare le future attività e strategie basate su qualità, immagine, innovazione e sul “fare sistema”. L’incontro sarà aperto ai soci e a tutti gli operatori della zona (situata nella Venezia Orientale e sconfinante nelle provincie di Treviso e Pordenone) , quali cantine, ristoranti, agriturismi, hotel, nonché tutti gli enti o associazioni che si occupano di ristorazione e di turismo. A seguito dell’incontro buffet di prodotti e vini tipici della zona.
Tali strategie e attività saranno realizzate in concerto con la Regione Veneto e tutte le sue Strade del Vino e dei Prodotti tipici. Risulta, infatti, fondamentale “fare sistema” per gestire in maniera efficiente e coordinata lo sviluppo del turismo enogastronomico in Veneto. Attività quali la qualificazione dell’accoglienza delle aziende socie, rinnovare i locali, migliorare la conoscenza del nuovo turista enogastronomico, creare un manuale di qualità del socio per poterlo certificare, creare degli itinerari georeferenziati per poter permettere al turista di visitare il territorio in maniera autonoma e qualificata con l’ausilio dei nuovi sistemi satellitari e promuovere un’immagine coordinata del turismo enogastronomico in Veneto e in loco del Veneto Orientale saranno i temi che verranno affrontati durante l’incontro. Attività che, porteranno benefici a tutti i soci interessati ad impegnarsi su questi valori, diventati fondamentali nel mondo odierno per poter competere, garantire servizi di qualità e soddisfare i propri clienti ed enoturisti. E che presuppongono la volontà e la consapevolezza di “fare sistema” tra tutti gli operatori per raggiungere questi obiettivi comuni.
“Il vino” afferma il Presidente della Strada dei Vini DOC Lison Pramaggiore Daniele Piccinin “è sicuramente un forte marcatore territoriale, ma non si può affidare a questa sola attrattiva la capacità di innescare un fattore di moltiplicazione sia economico che culturale. Servono i servizi, serve la rete delle opportunità, serve la costruzione di un sistema territoriale. E’ necessario lavorare sull’offerta: qualificare l’ospitalità,la ristorazione, di valorizzare il complesso territoriale di cui il vino è un co-protagonista e non il solo motore. Fino ad oggi le Strade del Vino sono state viste più come meri percorsi che come sistemi territoriali e l’enoturista è stato più considerato dai singoli operatori più come un appassionato che era attratto dalla sola bottiglia portando cosi molta improvvisazione da parte dell’offerta. Oggi sappiamo che i turisti vogliono vivere un’esperienza olistica del territorio, di cui il vino e l’enogastronomia diventano un valore aggiunto fondamentale. Serve un salto di qualità nell’offerta, serve una nuova valorizzazione dei territori del vino, serve una garanzia di qualità dei servizi e dei prodotti e soprattutto uno sforzo intellettuale che consenta di interpretare i nuovi stili di vita di chi desidera coltivare il piacere della scoperta insito in tutte le esperienze turistiche.
La Strada dei Vini DOC Lison Pramaggiore, a 40 km da Venezia, dalle spiaggie e dalla montagna, presenta un insieme di attrattive storiche, naturali e turistiche e naturalmente enogastronomiche che è necessario valorizzare poiché offrono un potenziale turistico veramente interessante capace di raddoppiare il giro di affari di un distretto economico. Secondo l’ultimo rapporto dell’Osservatorio sul Turismo del Vino realizzato dal Censis si valuta che l’indotto del turismo enogastronomico moltiplica per cinque il valore di una bottiglia di vino – ogni 5 euro spese in cantina, producono 25 euro spesi nel territorio. Un turismo, che però, riserva ancora un forte potenziale di sviluppo stimato dell’80%.

Info | Piazza Libertà, 74 - Pramaggiore (Venezia) | P.IVA: 03850210273 | tel 389 4584662

AZSERVE S.r.l. | Accessibilità