Strada dei Vini D.O.C. Lison Pramaggiore

loghi istituzionali
primo piano di un grappolo di uva bianca

da 'Il Gazzettino': "Trasferta in Austria per la cucina veneta"

Articolo pubblicato nella categoria: Rassegna stampa il 9 novembre 2006
Logo versione online della testata de Il Gazzettino

Mercoledì, 8 Novembre 2006

PRAMAGGIORE Con Ial e Strada Vini Doc

Trasferta in Austria per la cucina veneta

Previsti progetti di tirocinio e lavoro

Pramaggiore

L’enogastronomia del Veneto Orientale rappresentata in Austria, agli eventi promossi nell’ambito della 6. edizione della "Settimana della Lingua italiana nel Mondo", dallo Ial di Pramaggiore e dalla Strada Vini DOC Lison-Pramaggiore. La manifestazione che quest’anno ha avuto per tema "Il cibo e le feste nella lingua e nella cultura italiana", proposto dal Ministero degli Affari Esteri in collaborazione con l’Accademia della Crusca, si è svolta a Graz ed ha avuto nella partecipazione del Centro polifunzionale turistico alberghiero di Pramaggiore , struttura territoriale dello Ial Veneto, uno dei più apprezzati pratogonisti. Allievi e insegnanti del terzo anno a qualifica professionale per "Operatore commis di cucina" ed "Operatore commis di sala e bar", che hanno partecipato agli eventi, tra il 21 ed il 26 ottobre, organizzati dall’Istituto Italiano di Cultura a Vienna e dal Consolato Italiano a Graz, erano presenti in Austria per un viaggio di studio. "Il Centro polifunzionale turistico alberghiero di Pramaggiore – spiega il coordinatore Ial dell’agenzia formativa del Veneto Orientale, Roberto Zanardo – è inserito organicamente nel territorio e, formando figure professionali da occupare nella ristorazione, mira a valorizzare appieno le prerogative della cultura culinaria locale e mediterranea unitamente ai princìpi di una sana ed equilibrata alimentazione. L’invito a partecipare alle manifestazioni promosse dalle istituzioni culturali e diplomatico-consolari italiane in Austria è stato accolto dallo Ial Veneto di Pramaggiore come un’occasione ed un’opportunità per allargare gli orizzonti culturali, formativi e professionali degli allievi prossimi alla qualifica. Gli allievi ed i formatori dello Ial Veneto, Giuliano Fiorotto, Francesco Acierno, Simone Bacchin, Massimo D’Odorico e Pasquale Carbonelli, in questo contesto, hanno avuto lo spazio per alcune realizzazioni culinarie ispirate alle tradizioni della Venezia Orientale ed evocative dello spirito degustativo del grande musicista e compositore Gioacchino Rossini, buongustaio e appassionato estimatore della cucina italiana. Sul piano formativo-professionale gli incontri realizzati nei diversi contesti della formazione turistica e della ristorazione austriaca consentiranno lo sviluppo di progetti di tirocinio e di lavoro per gli allievi ora in fase di qualificazione e l’occasione per un proficuo scambio di esperienze tra i rispettivi sistemi socio-culturali».

Maurizio Marcon

Info | Piazza Libertà, 74 - Pramaggiore (Venezia) | P.IVA: 03850210273 | tel 389 4584662

AZSERVE S.r.l. | Accessibilità